RIO ART (di Elena Gollini)

Dopo essersi orientato, con positivi riscontri, nel campo della pittura e della scultura, Carmelo Crea approda alla innovativa corrente della pittura digitale, con esiti decisamente stimolanti e di interessante riflessione. La grafica, su cui si basa la pittura digitale, gli consente di passare dal mondo più tradizionale delle tele e dei pennelli ad una formula di creatività altrettanto ricca di spunti e riferimenti, da cui poter attingere materiale utile e fonti d’ispirazione.  Il mondo del digitale gli fornisce e gli mette a disposizione una variegata serie di strumenti funzionali ed una simulazione della resa pittorica molto realistica e dai sorprendenti effetti d’impatto visivo. Utilizza, con grande padronanza e competenza, le funzioni del digitale, e le immagini riprodotte hanno una “tavolozza” cromatica dove le combinazioni tonali vengono abilmente “miscelate” insieme con dovizia. I disegni, curati ed eseguiti con destrezza, sono riconducibili a un figurativo tendente alla Pop Art e hanno un bilanciato e proporzionato equilibrio d’insieme. Con la pittura digitale, esce dalla consuetudine e si spinge, con intraprendenza, verso nuove e innovative frontiere espressive, all’insegna di un fare sperimentale e di una visione artistica “tecnologicamente avanzata”, che si pone al passo con gli attuali sistemi comunicativi più in auge, a livello sociale e collettivo. Elena Gollini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.