Biografia

Carmelo Crea, pittore e ceramista, e’ nato a Roma nel 1934,  con origini calabresi. Conseguita la maturità scientifica a Padova, entra all’ Accademia Aeronautica e diventa Ufficiale pilota.

Dopo alcuni anni lascia l’Aeronautica Militare, e viene assunto dalla compagnia aerea   Alitalia  come pilota di linea.

Puo` quindi, a Roma, frequentare la Scuola del Nudo,  diplomarsi all’ Accademia di Belle Arti (in Pittura con Alberto Ziveri, in Incisione con Arnaldo  Ciarrocchi, e in Storia dell’Arte con Antonio del Guercio – con la tesi “Elementi di Psicologia Sperimentale dell’Estetica”) e frequentare i Corsi di Scultura di Giuseppe Mazzullo.

Abbandona infine definitivamente l’attività di volo – dopo trent’anni e undicimila ore volate – per seguire finalmente la sua vocazione: dedicarsi esclusivamente alla pittura e alla ceramica, intendendo egli quest’ultima come connubio tra pittura e scultura.

Ha  una laurea in “Scienze Aeronautiche” dell’Università “Federico II” di Napoli .

E’ “Accademico per la Scultura” dell’ Imperiale Accademia di S. Cirillo di Mosca (fondata nel 1669) e “Socio dell”Unione della Legion d’Oro” (fondata nel 1952).

Ha al suo attivo diverse mostre personali e numerose partecipazioni a esposizioni collettive.

E’ inserito in Cataloghi ufficiali e Annuari d’Arte contemporanea, ed è presente in varie Riviste del settore. Nel campo della ceramica è specializzato nella produzione di stemmi araldici, in terracotta ad altorilievo, con i vari smalti, oro, argento e madreperla.

Molti di essi, di varie dimensioni e notevole valenza artistica (esempio concreto di “arte applicata”), figurano presso vari Ministeri , Alti Comandi, Sale Consiliari e collezioni private. Alcuni sono esposti al pubblico nei musei: “Museo Storico dell’Aeronautica Militare” a Vigna di Valle (Roma),  Museo Storico della Guardia di Finanza” a Roma,  “Museo dei Ricordi” all’Aeroporto Militare di Ciampino (Roma).

Nel 2016 il suo percorso artistico ha visto l’inizio di un nuovo capitolo: la PITTURA DIGITALE.

I commenti sono chiusi.