La “realtà” di C. Crea (di Vittorio Esposito)

(…) la combinazione coloristica conferisce alle  immagini il sapore di “annotazione”,  senza però trascurare l’integrità della raffigurazione in relazione alla realtà cui si è ispirato. Sono opere di estrema purezza, raffinate, tese a esaltare il ritmo degli accesi contrasti cromatici, che definiscono bidimensionalmente le figure. Vittorio Esposito  (Italia sera, 6…

Continua a leggere